Sad but true

Da una bibliografia di Sergio Romano, tratto da www.italialibri.net

"In Le Italie parallele. Perché l’Italia non riesce a diventare un paese moderno (Tea, 1996) descrive le condizioni che portarono Mussolini nei primissimi anni di governo a sopprimere le tradizionali istituzioni democratiche e ad instaurare un regime, il tutto con il praticamente unanime consenso della gente e delle categorie professionali, comprese le forze ideologicamente non fasciste. Il consenso derivò dallo spazio che il governo seppe dare a queste forze per estrinsecare la propria professionalità mettendola al servizio del Paese. L’effetto fu un decennio di fervore innovativo in tutti i campi, architettura, urbanistica, trasporti, agricoltura, giurisprudenza, scuola."

Annunci

0 Responses to “Sad but true”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: