Il migliore

Ieri ho riguardato Buena Vista Social Club. Penso sia uno di quei film che mi ha cambiato la vita.

Avevo 16 anni, ascoltavo un po’ di Jazz ma non sapevo nulla di musica sudamericana, e men che meno cubana. Quel poco che sentivo mi annoiava, mi sembravano canzoni da balera, o da sagra, e niente più.

Poi, una notte, Fuori Orario trasmise questo capolavoro di Wim Wenders. Io ero appena tornato da una lunga serata in giro per la via con gli amici di sempre, e in preda a quell’euforia estiva che non fa dormire lo guardai mentre i miei erano collassati sul divano.

L’immagine di questi musicisti di 80 anni che suonano sotto ad un portico, in riva al fiume, mi rimase stampata in testa. Ancora ora è questa l’immagine che ho del son cubano, ed è questo il primo pensiero che visualizzo quando chiudo gli occhi se ascolto canzoni come Chan Chan o Candela.

E di tutto quel gruppo di persone meravigliose, da Compay Segundo a Ibrahim Ferrer a Puntillita, senza dubbio il migliore, il più umile di tutti eppure il più spaventosamente bravo, era lui.

Ruben Gonzales

Ruben Gonzales y Ibrahim Ferrer

Annunci

1 Response to “Il migliore”


  1. 1 antoniosantoro 04/05/2008 alle 19:05

    Il CD di ray Cooder con il Buena Vista Social Club mi piace molto. Confesso però di non aver ancora mai visto il film. Riparerò..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: