lastCollage

Come avrete visto, da un po’ di tempo sulla sinistra del blog sono apparsi due widget di Last.fm.
Per chi non sapesse di cosa sto parlando, Last.fm è una community che si basa su un concetto piuttosto semplice: ogni utente trasmette, attraverso un apposito programmino o dei plugin dei suoi media player preferiti, i titoli delle canzoni che ascolta mentre è al PC. Il software della community permette poi di compilare le statistiche e mettere in collegamento utenti con gusti musicali simili, oppure diversi, aiutando così a scoprire nuova, buona musica e talvolta nuovi, buoni amici.
I widget come questi qui a lato, presentano le ultime canzoni riprodotte da me e Sisila, ma vi sono molti altri gadget a disposizione degli utenti di Last.fm.
Uno di questi, non ufficiale ma comunque funzionante, è LastCollage. Questo semplice script si occupa di rintracciare, tramite Amazon e Last.fm stesso, le copertine degli album ascoltati da un utente, e tramite queste costruisce uno sfondo del desktop. L’effetto è molto carino, come potete vedere qui sotto, e la cosa divertente è che si può lanciare lo script più volte ottenendo sempre effetti diversi, fino a trovare lo sfondo che più aggrada.
Lo script gira nativamente sotto Linux e MacOS. Gli utenti di Windows, invece, devono giustamente purgare un po’ e smanettare, oppure accontentarsi della versione online, la quale permette un massimo di 5 sfondi per utente.
Se volete provare anche voi, ecco il sito ufficiale!

Sfondo last.fm

Contest: chi riesce ad indovinare tutti i dischi che ho ascoltato e sono riprodotti qui sopra?

Annunci

4 Responses to “lastCollage”


  1. 1 izzio 02/04/2008 alle 19:46

    last fm è una grande cosa.

  2. 2 utente anonimo 02/04/2008 alle 22:37

    Ciao
    – Nirvana: MTV Unplugged in New York
    – Pearl Jam: Yield
    – Radiohead: in rainbows
    – Ludovico Einaudi: Divenire
    – Graham Coxon: The golden D
    – Angelo Branduardi: Alla fiera dell’est
    – Joe Jackson, Sheldon Steiger: Summer in the City: Live in New York
    – Jefferson Airplane: After Bathing at Baxter’s
    – Messer Chups: Cocktail Draculina

    gli altri non riesco a trovarli
    n.b: ne conoscevo in verita’ solo 3, gli altri li ho cercati (o letti da vicino;-))

    Emanuele

  3. 3 WhiteFang 07/04/2008 alle 23:10

    Wow Barba, ma sei un mito!

    Senti, ma per curiosità quali conoscevi? Perché per esempio quel capolavoro che è “After bathing at Baxter’s” non ha scritto il titolo sulla copertina, o comunque qui non si vede. Non mi dirai che lo conosci?!?

    (si sono un paio di copertine qui che non so neanch’io a che disco si riferiscano… potere (?) della musica digitale!!!)

  4. 4 utente anonimo 09/04/2008 alle 22:11

    Allora, “MTV Unplugged in NY” dei Nirvana l’avevo già sentito in prestito da un mio amico, “In rainbows” l’ho sentito nominare da te proprio su questo blog, “Yield” ce l’ho originale, “Divenire” avevo fatto una ricerca personale dopo che un mio amico me lo aveva suggerito come ottimo pianista, gli altri niente… beh ovvio ho sentito qualcosina di Branduardi….
    Manu


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: