In-a-gadda-Luttazzi

Una delle sensazioni più belle, per un amante dell’arte, è scoprire come i suoi artisti preferiti siano spesso collegati, in un modo o nell’altro. E’ così soddisfacente scoprire che due attori che apprezzi hanno deciso di collaborare per un film, o che due musicisti che hai conosciuto in tempi, modi, luoghi diversi all’inizio magari suonavano nello stesso gruppo. Tutto questo da un che di "sensato" al percorso artistico di un appassionato, fa capire come ogni passo, dettato dalla curiosità o dall’istinto, in realtà sia spesso una incosciente proiezione delle esperienze passate.

D’altra parte è profondamente frustrante il contrario, cioè scoprire che due artisti che apprezzi, magari due colleghi, non si sopportano. Ma non a livello personale, il che sarebbe comprensibile, bensì a livello artistico.

Potete immaginare quindi cos’ho provato quando, stamattina, leggendo il blog di Daniele Luttazzi mi sono trovato davanti questa frase: "Non sopporto Coltrane, Zappa e l’heavy metal."
Ma mi chiedo: come può una persona che ama John Zorn non solo non apprezzare, ma addirittura non sopportare Coltrane, Frank Zappa e l’Heavy Metal?
Cazzo, se mi chiedessero di descrivere la musica di Zorn, così su due piedi, direi: "(generalmente) un misto fra free-jazz, kletzmer, Coltrane, Zappa e Heavy Metal"!

Posso capire che dal punto di vista "personale" Luttazzi non apprezzi molto Frank Zappa, considerando che il primo è una persona iper-acculturata mentre Zappa era notoriamente molto informato, ma non un uomo di enorme cultura, se non musicale. Ma da questo punto di vista, quello musicale appunto, mi suona alquanto strano. Insomma, Zappa ha inventato, o meglio è stato uno degli inventori del pastiche di generi da cui discende direttamente certa musica di Zorn. Anche quando Luttazzi dice "La mia poetica è quella di John Zorn: includere tutto quello che mi piace e che non voglio perdere. Sono affezionato alla stratigrafia della mia cultura musicale: nell’infanzia, musica leggera italiana anni ‘60, l’opera lirica, Mozart. Verso i 16 anni, i Beatles di Sgt. Pepper…" mi sembra di leggere l’autobiografia dello zio Frank, laddove spiega come nelle sue canzoni amasse mescolare Stravinskji e Luoie Louie, per il puro gusto di farlo, perché spesso gli sembrava che certi modelli armonici si potessero avvicinare così, senza barriere culturali.

Alla fin fine non me ne frega granché, che a Luttazzi non piaccia Zappa, e domani forse me ne sarò già dimenticato. Ma ammetto che notizie come queste creano una falla nella mia rete di passioni, anche se probabilmente non dovrebbe affatto essere così, anzi, mi sa tanto che è un notevole sintomo di insicurezza…

Annunci

4 Responses to “In-a-gadda-Luttazzi”


  1. 1 utente anonimo 22/06/2007 alle 23:26

    Ho scritto a Luttazzi ponendogli lo stesso dubbio. Mi ha risposto così: ” Zappa e Coltrane sono due geni, ho TUTTI i loro cd e so quello che hanno combinato e perchè. Ma alla lunga non li sopporto. Non è un giudizio su di loro, è chimica interpersonale. Mi irritano, non so neanche io perchè.” Se non altro è sincero.

  2. 2 utente anonimo 23/06/2007 alle 22:41

    Sono contento di trovare qualcun altro che sia rimasto un po’ deluso da questa affermazione di Luttazzi. Io poi adoro Zappa, non solo come musicista, ma anche come persona, perciò è stato proprio un bel colpo. Inoltre, sul piano musicale posso accettare che Luttazzi non digerisca Zappa, mi riesce difficile sul piano dei contenuti. Infatti Zappa era anche un genio dell’umorismo e della satira sociale: come è possibile che questo non piaccia a un comico velenoso come Daniele?
    dovic

  3. 3 WhiteFang 26/06/2007 alle 22:06

    Oddio, ma… chi siete? 8-/

    Ad ogni modo: utente anonimo #1, mi fa piacere sapere che Luttazzi addirittura risponde alle e-mail! Mi fa ancora più piacere che l’odio di Luttazzi per lo zio John e lo zio Frank è dovuto ad una questione di “chimica interpersonale”. Mica bisogna farsi piacere tutto! Il fatto però che ammetta che sono stati due geni mi rincuora 😉

    Utente anonimo #2, tale dovic: Personalmente adoro meno Zappa come persona, doveva essere un bel rompiballe 😛 Però per il resto quoto in pieno quanto hai scritto!!!

    Per entrambi: mi stupisce scoprire che questa presa di posizione di Luttazzi ha avuto una tale eco in rete. Ma voi come siete arrivati fin qui?

  4. 4 tabagista1986 10/01/2009 alle 16:51

    io sono arrivato qui scrivendo coltrane luttazzi su google,
    così per la cronaca


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: