ad alta voce

Sabato pomeriggio io e Lullu siamo andate a Bologna ad ascoltare poeti, scrittori, attori che leggevano ad alta voce. Ed è stato davvero bello, molto di più di quello che avevo pensato. In realtà noi siamo molto poco abituati ad ascoltare, a non avere altro da fare se non guardare nel vuoto, vedendo immagini, suoni, suggestioni create dalla nostra mente al solo suono di certe parole; l’ho sperimentato proprio sabato. Ma, con un piccolo sforzo, anche a costo di tenere sott’occhio la mia mente per non permetterle di andarsene a zonzo, ci sono riuscita: ho ascoltato e sono riuscita ad apprezzare la bellezza di sentirsi narrare qualcosa. Proprio come facevano i greci (e non solo), proprio come facevo da piccola, con mia nonna o mia mamma.

È stata proprio una bella giornata: ho riscoperto quest’arte troppo spesso sottovalutata, ho conosciuto gli amici di Lullu, persone squisitamente fuori dal comune, ho rivisto Bologna, dopo tanto tempo e… i punkabestia mi hanno considerato una di loro! (su questo però stendiamo un velo pietoso)

L’anno prossimo ci si ritorna (però anche importarlo non sarebbe una cattiva idea…)

Annunci

0 Responses to “ad alta voce”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: